Parrocchialino dal 13 al 22 gennaio 2018

Argomenti vari Commenti disabilitati

Parrocchialino

di Funo

13–22 gen. 2018

parrocchia: 051.86.15.05,

don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail (se va bene la apro una volta la settimana): parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”,

con sezione Primavera: tel. e fax 051.86.26.79,

mail: scuoladonpasti@gmail.com

La Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

(18-25 gennaio 2018)
Potente è la tua mano, Signore (Esodo 15, 6)

Allora Mosè e gli Israeliti cantarono questo inno in onore del Signore:

Voglio cantare al Signore, ha ottenuto una vittoria strepitosa:

cavallo e cavaliere, li ha gettati in mare!

Il Signore è mia difesa, mia potenza.

Egli mi ha salvato. È lui il mio Dio, lo voglio ringraziare;

è il Dio di mio padre, lo voglio esaltare.

Il Signore è un guerriero: ‘Signore’ è il suo nome!

I carri da guerra e l’esercito egiziano, li ha sommersi nelle acque,

i soldati migliori annegarono nel mare.

Le onde li ricoprono: sono andati a fondo come pietre.

Potente e terribile è la tua mano, Signore, la tua destra spezza il nemico. Sei grande, Signore, distruggi i tuoi avversari;

scateni il fuoco della tua ira: li divora come paglia.

È bastato un tuo soffio: le acque si sono ammassate, le correnti

si sono alzate come un argine, le onde si sono fermate in mezzo al mare.

Il nemico si vantava e diceva: ‘Li inseguirò, li raggiungerò, li sterminerò,

ci sarà bottino per tutti; alzerò la spada, mi impadronirò di loro!’

Ma tu hai soffiato su di loro e il mare li ha ricoperti,

si sono sprofondati come piombo in acque profonde.

Signore, chi è come te fra tutti gli dei? Chi è come te santo e potente?

Chi può compiere imprese come le tue?

Hai steso la tua mano, e la terra ha inghiottito i tuoi nemici.

Hai liberato il tuo popolo! Con la tua bontà lo accompagni,

con la tua forza lo guidi alla terra che volevi ti fosse consacrata.

I popoli vicini hanno udito e tremavano di paura;

lo spavento è piombato sui Filistei.

I capi di Edom sono atterriti, i potenti di Moab sono presi da paura, tremano gli abitanti di Canaan. Spavento e terrore s’abbattono su di loro.

Scateni la tua forza, restano come pietre senza parola,

finché sia passato il tuo popolo, Signore, quel popolo che hai creato.

Lo conduci e lo fai stabilire sulla tua montagna, nel luogo che tu, Signore, hai scelto come tua casa, nel tempio che le tue mani hanno costruito.

Il Signore è re in eterno e per sempre!”

Gli Israeliti avevano camminato all’asciutto in mezzo al mare.

E quando i cavalli del faraone, i suoi carri da guerra e i cavalieri

li inseguirono dentro al mare, il Signore fece tornare su di essi le onde.

Allora la sorella di Aronne, Miriam la profetessa, prese in mano un tamburello, e le altre donne si unirono a lei. Esse suonavano i tamburelli e danzavano in cerchio. Miriam cantò davanti a loro questo ritornello:

Cantate al Signore! Ha ottenuto una vittoria strepitosa,

cavallo e cavaliere, li ha gettati in mare!”. 

Il materiale per la Settimana di preghiera di quest’anno è stato preparato dalle chiese dei Caraibi. La storia del cristianesimo in quella regione contiene un paradosso. Da una parte, infatti, la Bibbia fu utilizzata dai colonizzatori per giustificare la loro opera di assoggettamento degli indigeni di queste terre, insieme ad altri che furono condotti dall’Africa, dall’India e dalla Cina. Molte persone furono sterminate, ridotte in catene, schiavizzate, o furono costrette a ingiuste condizioni di lavoro. Dall’altra parte, però, la Bibbia divenne una fonte di consolazione e di liberazione nelle mani di coloro che soffrivano in mano ai colonizzatori.

Oggi la Bibbia continua ad essere fonte di consolazione e di liberazione, e ispira molti cristiani nei Caraibi a farsi carico delle condizioni che oggi minano la dignità umana e la qualità della vita. Mentre la catena di ferro della schiavitù viene fatta cadere, nasce un nuovo vincolo di amore e di comunione nella famiglia umana che esprime l’unità per cui le nostre chiese pregano.

3° Domenica del Tempo Ordinario

Preghiera universale:

(cfr. documento finale di Aparecida, 243-257)

1-Perché il metodo cristiano sia l’invito a vivere un’esperienza: “Venite e vedete”,

2-Perché ogni uomo percorra un cammino di conversione, comunione e solidarietà,

3-Perché nella Parola, nel Pane e nei Poveri crediamo, celebriamo e viviamo il mistero di Gesù Cristo,

4-Perché Samuele, Emma e Giulia, che ricevono il Battesimo, dimorino in Dio e Dio dimori in loro,

5-Perché la parrocchia sia: luogo, persone e doni che ci parlano e ci mettono in comunione con Gesù,

sabato 13 gennaio

16.00 (san Petronio): s. Messa

Domenica 14 dicembre

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa (per ringraziamento; def. Ignazio)

11.00 (san Petronio): s. Messa e Ss. Battesimi di Samuele Minissale, Emma Cifariello, e Giulia Tanzi

 

lunedì 15 gennaio

6.50 (c/o Suore): s. Messa

 

martedì 16 gennaio

6.50 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 17 gennaio, s. Antonio abate

6.50 (c/o Suore): s. Messa (def. don Francesco)

 

giovedì 18 gennaio

Amate lo straniero come voi stessi.

Ricordatevi che anche voi siete stati stranieri in Egitto

Dopo essere diventata la prima “Indipendent Black Republic” Haiti estese ospitalità ad altri popoli schiavi alla ricerca della libertà. I tempi recenti hanno portato severe difficoltà economiche agli haitiani, molti dei quali hanno dovuto lasciare le loro case affrontando viaggi pericolosi nella speranza di una vita migliore. In molti casi hanno trovato inospitalità e barriere legali. Il Consiglio delle chiese dei Caraibi si è impegnato nella difesa contro queste nazioni che stanno restringendo o privando gli haitiani del diritto di cittadinanza

Inno The Right Hand of God(La mano di Dio)

La mano di Dio
semina la terra;
essa pianta semi di libertà, speranza e amore.
In ogni terra e in ogni popolo
lasciamo che i bimbi si prendano per mano
e siano una cosa sola nella mano di Dio.

20.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Vincenzo e Giuseppina D’Avino)

 

venerdì 19 gennaio

Non più uno schiavo, ma un caro fratello

Il traffico di esseri umani è una delle moderne forme di schiavitù in cui le vittime sono forzate o indotte con l’inganno nello sfruttamento sessuale, nel lavoro minorile e nel traffico di organi per il profitto degli sfruttatori. È un’industria globale, multimilionaria e costituisce un dramma crescente anche nella regione caraibica. Le Chiese riformate dei Caraibi si sono unite al Council for World Mission e al Caribbean and North American Council for Mission, allo scopo di educare le comunità cristiane a porre fine alla piaga del traffico di esseri

InnoThe Right Hand of God (La mano di Dio)

La mano di Dio
sostiene la terra;
essa solleva chi cade, uno per uno.
Ciascuno è conosciuto per nome
e salvato dalla vergogna
perché la mano di Dio si è alzata.

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

4° Domenica del Tempo Ordinario

sabato 20 gennaio

Il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo

Molte chiese nei Caraibi condividono la preoccupazione per la realtà della pornografia, soprattutto via internet. La pornografia ha conseguenze distruttive per la dignità umana, particolarmente per gli adolescenti e i giovani. Come la schiavitù, distrugge gli esseri umani nell’intimo, intrappola chi ne sviluppa dipendenza e danneggia le relazioni d’amore integrale.

Inno The Right Hand of God (La mano di Dio)

La mano di Dio
risana la terra;
essa guarisce i corpi, le menti e i cuori feriti.
Con tocco potente e indicibile amore
siamo guariti
dalla mano di Dio.

16.00 (san Petronio): s. Messa

Domenica 21 dicembre

Speranza e guarigione

Nella regione caraibica, la violenza è un problema cui le chiese devono rispondere. Vi è un allarmante numero di omicidi, molti dei quali provengono da abusi di violenza domestica, guerra tra bande e altre forme di criminalità. Vi è anche un crescente tasso di autolesionismo e suicidio in alcune parti della regione.

Inno The Right Hand of God (La mano di Dio)

La mano di Dio
si mostra sulla terra;
essa addita la strada,
perché erta è la via
e facilmente ci perdiamo,
ma siamo guidati dalla mano di Dio.

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Francesco e Margherita)

11.00 (san Petronio): s. Messa

15.00: incontro del Gruppo separati e risposati

 

lunedì 22 gennaio

6.50 (c/o Suore): s. Messa

21.00: ascolto comunitario della Parola di Dio

Parrocchialino dal 6 al 14 genaio 2018

Argomenti vari Commenti disabilitati

Parrocchialino di Funo

6 – 14 gennaio 2018

parrocchia: 051.86.15.05, don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”, con sezione Primavera:

tel. 051.86.26.79, mail: scuoladonpasti@gmail.com

sabato 6 gennaio

Epifania del Signore

dal Messaggio di papa Francesco per la celebrazione

della 51° giornata mondiale della pace 1° gennaio 2018

Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace

Abbiamo bisogno di rivolgere anche sulla città in cui viviamo questo sguardo contemplativo, «ossia uno sguardo di fede che scopra quel Dio che abita nelle sue case, nelle sue strade, nelle sue piazze [...] promuovendo la solidarietà, la fraternità, il desiderio di bene, di verità, di giustizia», in altre parole realizzando la promessa della pace.

  Osservando i migranti e i rifugiati, questo sguardo saprà scoprire che essi non arrivano a mani vuote: portano un carico di coraggio, capacità, energie e aspirazioni, oltre ai tesori delle loro culture native, e in questo modo arricchiscono la vita delle nazioni che li accolgono.

Saprà scorgere anche la creatività, la tenacia e lo spirito di sacrificio di innumerevoli persone, famiglie e comunitàche in tutte le parti del mondo aprono la porta e il cuore a migranti e rifugiati, anche dove le risorse non sono abbondanti.

Questo sguardo contemplativo, infine, saprà guidare il discernimento dei responsabili della cosa pubblica, così da spingere le politiche di accoglienza fino al massimo dei «limiti consentiti dal bene comune rettamente inteso», considerando cioè le esigenze di tutti i membri dell’unica famiglia umana e il bene di ciascuno di essi.

Chi è animato da questo sguardo sarà in grado di riconoscere i germogli di pace che già stanno spuntando e si prenderà cura della loro crescita. Trasformerà così in cantieri di pace le nostre città, spesso divise e polarizzate da conflitti che riguardano proprio la presenza di migranti e rifugiati.

Preghiera universale:

1-Perché apriàmo le porte, le braccia, il cuore della Chiesa ad ogni uomo,

2-Perché la sapienza umana trovi il suo culmine nel cercare Dio,

3-Perché “facendoci” poveri impariamo ad accogliere i poveri,

4-Perché come i Magi, dopo aver trovato qui il Signore, lo portiàmo nelle nostre famiglie e nel nostro lavoro,

Annunzio del giorno di Pasqua:

Fratelli carissimi, la gloria del Signore si è manifestata

e sempre si manifesterà in mezzo a noi fino al suo ritorno.
Nei ritmi e nelle vicende del tempo

ricordiamo e viviamo i misteri della salvezza.
Centro di tutto l’anno liturgico è il Triduo del Signore

crocifisso, sepolto e risorto,

che culminerà nella domenica di Pasqua il 1° aprile 2018.
In ogni domenica, Pasqua della settimana,

la santa Chiesa rende presente questo grande evento

nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte.

Dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi:
Le Ceneri, inizio della Quaresima, il 14 febbraio 2018.
L’Ascensione del Signore, il 13 maggio 2018.
La Pentecoste, il 20 maggio 2018.
La prima domenica di Avvento, il 2 dicembre 2018.
Anche nelle feste della santa Madre di Dio, degli Apostoli,

dei Santi e nella commemorazione dei fedeli defunti,

la Chiesa pellegrina sulla terra proclama la Pasqua del suo Signore.
A Cristo che era, che è e che viene, Signore del tempo e della storia,

lode perenne nei secoli dei secoli. Amen.

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

2° Domenica dopoNatale

Battesimo del Signore

Preghiera universale:

1-Perché la chiesa indichi instancabilmente al mondo Cristo salvatore,

2-Perché la natura si apra per lasciar intuire ad ogni uomo il mistero di Dio,

3-Perché chi vuole aiutare il prossimo “si incarni”, “si immerga” nella sua vita,

4-Perché il Padre si compiaccia di ciascuno di noi, diventati, nel Battesimo, figli nel Figlio,

sabato 6 gennaio

16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 7 gennaio

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

lunedì 8 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00: Ascolto comunitario della Parola di Dio

 

martedì 9 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 10 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 11 gennaio

20.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Fernanda Naldi)

 

venerdì 12 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

3° Domenica del Tempo Ordinario

sabato 13 gennaio

16.00 (san Petronio): s. Messa

Domenica 14 dicembre

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa (per Ringraziamento; def. Ignazio Salvo)

11.00 (san Petronio): s. Messa e Ss. Battesimi di Samuele Minissale, Emma Cifariello, e Giulia Tanzi

 

Parrocchialino dal 30 dicembre 2017 all’8 gennaio 2018

Argomenti vari Commenti disabilitati

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

Preghiera universale:

1-Perché famiglia e Chiesa si specchino l’una nell’altra,

2-Perché l’umanità sia famiglia ad ogni persona, il mondo sua casa,

3-Perché la santa Famiglia sia vicina alle famiglie in difficoltà,

4-Perché la parrocchia sia famiglia, realtà in cui vivere e da costruire insieme,

sabato 30 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

Domenica 31 dicembre

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

 

Maria Ss.ma Madre di Dio

Preghiera universale:

1-Perché in Maria Madre di Dio contempliamo l’infinita dignità della persona umana,

2-Perché ogni persona si senta responsabile di generare una storia e un mondo nuovi,

3-Perché la maternità, oltre che fatto biologico, sia illuminazione della vita con i valori della fede, della speranza, dell’amore,

4-Perché la nostra disponibilità permetta alla Parola di farsi carne in Funo

Domenica 31 dicembre 2017

16.00 (s. Petronio): s. Messa

 

Veglione di San Silvestro

ore 20.00: cenone, musica e giochi

Prenotazioni al 348.082.20.70 e al 335.575.02.14

Quote: adulti 20,00 €, ragazzi (medie e superiori): 10,00 €

fanciulli (elementari) e bimbi gratis (tutto trattabile)

lunedì 1° gennaio 2018 – 51° Giornata per la Pace

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

martedì 2 gennaio, Ss. Basilio e Gregorio Nazianzeno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 3 gennaio, Ss. Nome di Gesù

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 4 gennaio

20.00 (Gesù Povero): s. Messa 

 

venerdì 5 gennaio

9.00 (c/o Suore): s. Messa

 

sabato 6 gennaio, Epifania del Signore

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

2° Domenica dopo Natale

Battesimo del Signore

sabato 6 gennaio

16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 7 gennaio

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

lunedì 8 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00: Ascolto comunitario della Parola di Dio

 

L’orario della s. Messa feriale può cambiare in relazione agli impegni delle Suore (e anche gli altri è sempre meglio controllarli, si sa che il don è un po’ svanito)

 

Parrocchialino dal 24 dicembre 2017 all’8 gennaio 2018

Argomenti vari Commenti disabilitati

“Lascerò in mezzo a te

un popolo umile e povero”.

confiderà nel nome del Signore
il resto d’Israele.

(Sofonia 3, 12-13a)

dal 24 dicembre 2017

al 8 gennaio 2018

parrocchia: 051.86.15.05

don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”,

con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,

mail: scuoladonpasti@gmail.com

 

 

Natale del Signore

Preghiera universale (da: “Non ci ardeva forse il cuore?”):

1-Perché la parola del Vangelo scenda nei nostri cuori e diventi la nostra storia, la nostra sequela, la nostra responsabilità perché quella parola diventi “carne”,

2-Perché l’intera comunità cristiana si lasci interrogare dalla Parola di Dio, e, ascoltandole insieme, le pagine bibliche, diventino maggiormente comprensibili,

3-Perché potessimo ripetere per tutti noi quanto Paolo scriveva ai Corinzi: “La nostra lettera siete voi, lettera di Cristo, scritta con lo Spirito del Dio vivente”,

4-Perché sperimentiamo come la Parola di Dio possa divenire il nostro vero sostegno e conforto, possa illuminarci sul “vero Dio”, riempiendoci il cuore di gioia,

5-Perché i cristiani sentano il dovere di annunciare il Vangelo senza escludere nessuno, come chi condivide una gioia, segnala un orizzonte bello, offre un banchetto desiderabile,

6-Perché scopriamo il Vangelo come una parola presente e da portare a tutti, con l’ascolto attento e interessato, con l’esempio e con la nostra stessa vita,

Domenica24 dicembre

23.00 (s. Petronio): s. Messa della Notte

 

lunedì25 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa dell’Aurora

11.00 (s. Petronio): s. Messa del Giorno

 

martedì 26 dicembre, s. Stefano, protomartire

9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. fam. Rondelli; ad mentem)

11.00 (s. Petronio): s. Messa

e s. Battesimo di Nathalie Isabella Ravanelli

 

mercoledì 27, s. Giovanni evangelista

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 28, Ss. Innocenti martiri

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 29 dicembre

18.10, (c/o Suore): s. Messa

 

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

sabato 30 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 31 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

 

Maria Ss.ma Madre di Dio

Domenica 31 dicembre 2017

16.00 (s. Petronio): s. Messa

 

Veglione di San Silvestro

ore 20.30: cenone, musica e giochi

Prenotazioni al 348.082.20.70 e al 335.575.02.14

Quote: adulti 20,00 €, ragazzi (medie e superiori): 10,00 €

fanciulli (elementari) e bimbi gratis (tutto trattabile)

lunedì 1° gennaio 2018 – 51° Giornata per la Pace

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

martedì 2 gennaio, Ss. Basilio e Gregorio Nazianzeno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 3 gennaio, Ss. Nome di Gesù

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 4 gennaio

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 5 gennaio

9.00 (c/o Suore): s. Messa

 

sabato 6 gennaio, Epifania del Signore

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

2° Domenica dopoNatale

Battesimo del Signore

sabato 6 gennaio

16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 7 gennaio

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

lunedì 8 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00: Ascolto comunitario della Parola di Dio

 

L’orario della s. Messa feriale può cambiare in relazione agli impegni delle Suore (e anche gli altri è sempre meglio controllarli, si sa che il don è un po’ svanito)

 

 

Parrocchialino dal 23 dicembre 2017 all’ 8 gennaio 2018

Argomenti vari Commenti disabilitati

“Lascerò in mezzo a te

un popolo umile e povero”.

confiderà nel nome del Signore
il resto d’Israele.

(Sofonia 3, 12-13a)

dal 23 dicembre 2017

al 8 gennaio 2018

parrocchia: 051.86.15.05

don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”,

con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,

mail: scuoladonpasti@gmail.com

 

sabato 23, dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa della Novena

10.00-12.00 (Gesù Povero): Ss. Confessioni

 

 

4° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie:

PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE

Preghiera universale (da: “Non ci ardeva forse il cuore?”):

1-Perché la Parola ascoltata generi la presenza di Dio, e Cristo sia frutto di Maria e di tutti coloro che credono (cfr. s. Ambrogio),

2-Perché la Parola, che le Scritture custodiscono, ci doni energia di grazia e potenza interiore, sia forza che cambia, guarisce, trasforma e salva,

3-Perché nel deserto si torni a scoprire ciò che è essenziale, si colgano i segni della sete di Dio e si trovino persone che indichino la via verso la Terra promessa, tenendo così viva la speranza (cfr. Evangelii Gaudium 67),

4-Perché ci domandiamo: che cosa posso fare perché altri vengano salvati? e così facciamo il massimo anche per la nostra salvezza (cfr. Spe Salvi 43),

5- Perché scopriamo quante cose ci dice la Santa Scrittura, perché la cerchiamo come il consiglio dell’amico più caro e perché ci aiuti a rivedere gli aspetti concreti della nostra vita personale e di comunità,

sabato 23 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 24 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

15.00-19.00 (s. Petronio) Ss. Confessioni

 

Natale del Signore

Domenica24 dicembre

23.00 (s. Petronio): s. Messa della Notte

 

lunedì25 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa dell’Aurora

11.00 (s. Petronio): s. Messa del Giorno

 

martedì 26 dicembre, s. Stefano, protomartire

9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. fam. Rondelli; ad mentem)

11.00 (s. Petronio): s. Messa

e s. Battesimo di Nathalie Isabella Ravanelli

 

mercoledì 27, s. Giovanni evangelista

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 28, Ss. Innocenti martiri

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 29 dicembre

18.10, (c/o Suore): s. Messa

 

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

sabato 30 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 31 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

 

Maria Ss.ma Madre di Dio

Domenica 31 dicembre 2017

16.00 (s. Petronio): s. Messa

 

Veglione di San Silvestro

ore 20.30: cenone, musica e giochi

Prenotazioni al 348.082.20.70 e al 335.575.02.14

Quote: adulti 20,00 €, ragazzi (medie e superiori): 10,00 €

fanciulli (elementari) e bimbi gratis (tutto trattabile)

lunedì 1° gennaio 2018 – 51° Giornata per la Pace

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

martedì 2 gennaio, Ss. Basilio e Gregorio Nazianzeno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 3 gennaio, Ss. Nome di Gesù

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 4 gennaio

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 5 gennaio

9.00 (c/o Suore): s. Messa

 

sabato 6 gennaio, Epifania del Signore

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

2° Domenica dopoNatale

Battesimo del Signore

sabato 6 gennaio

16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 7 gennaio

9.15 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

lunedì 8 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00: Ascolto comunitario della Parola di Dio

 

L’orario della s. Messa feriale può cambiare in relazione agli impegni delle Suore (e anche gli altri è sempre meglio controllarli, si sa che il don è un po’ svanito)

 

La “polentata”, nella “Festa del patrono ritrovato”, era rivolta a tutti i collaboratori della Parrocchia. Quanti di essi, pur magari non potendo partecipare, si sono però sentiti “interpellati” ?

E, se no, come mai?

NB: in ogni caso, grazie ai cuochi e ai partecipanti, pur trattandoci sontuosamente, abbiamo raggranellato altri 550,00 € per migliorare i nostri locali.

 

Parrocchialino dal 16 dicembre 2017 all’8 gennaio 2018

Argomenti vari Commenti disabilitati

“Lascerò in mezzo a te

un popolo umile e povero”.

confiderà nel nome del Signore
il resto d’Israele.

(Sofonia 3, 12-13a)

dal 16 dicembre 2017

al 8 gennaio 2018

parrocchia: 051.86.15.05

don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”,

con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,

mail: scuoladonpasti@gmail.com

3° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie:

DETERSIVO PER LAVATRICE

Preghiera universale:

1-Perché l’umiltà dei cristiani sia rivestita dalla gloria di Dio,

2-Perché ogni uomo cerchi incessantemente la via della Vita,

3-Perché vi sia sempre chi dà voce a chi non ha voce,

4-Perché il Signore sia gioia piena per tutti i defunti,

5- … e perché la nostra comunità non si smarrisca nell’essere “piccola e povera”

sabato 16 dicembre,

16.00 (san Petronio): s. Messa (deff. fam di Anna)

 

Domenica 17 dicembre

… tanti Auguri papa Francesco!

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

15.00: incontro del gruppo Separati e risposati

16.30, sala Ristorante: spettacolo di Natale dei bimbi della Scuola dell’infanzia parrocchiale don F. Pasti

 

lunedì 18 dicembre

20.30 (Gesù Povero): s. Messa (def. Fiorenzo Facchini) della Novena di Natale (durante la quale, provo a presentare la Lettere pastorale del Vescovo: “Non ci ardeva forse il cuore?”

21.00: Ss. Confessioni in preparazione al s. Natale

 

martedì 19 dicembre

20.30 (Gesù Povero): s. Messa della Novena

 

mercoledì 20 dicembre

20.30 (Gesù Povero): s. Messa della Novena

 

giovedì 21 dicembre

20.30 (Gesù Povero): s. Messa della Novena

 

venerdì 22 dicembre

20.30 (Gesù Povero): s. Messa della Novena

 

sabato 23, dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa della Novena

10.00-12.00 (Gesù Povero): Ss. Confessioni

 

 

4° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie:

PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE

sabato 23 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 24 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

15.00-19.00 (s. Petronio) Ss. Confessioni

 

Natale del Signore

Domenica24 dicembre

23.00 (s. Petronio): s. Messa della Notte

 

lunedì25 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa dell’Aurora

11.00 (s. Petronio): s. Messa del Giorno

 

martedì 26 dicembre, s. Stefano, protomartire

9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. fam. Rondelli; ad mentem)

11.00 (s. Petronio): s. Messa

e s. Battesimo di Nathalie Isabella Ravanelli

 

mercoledì 27, s. Giovanni evangelista

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 28, Ss. Innocenti martiri

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

venerdì 29 dicembre

18.10, (c/o Suore): s. Messa

 

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

sabato 30 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 31 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

 

Maria Ss.ma Madre di Dio

Domenica 31 dicembre 2017

16.00 (s. Petronio): s. Messa

 

Veglione di San Silvestro

ore 20.30: cenone, musica e giochi

Prenotazioni al 348.082.20.70 e al 335.575.02.14

Quote: adulti 20,00 €, ragazzi (medie e superiori): 10,00 €

fanciulli (elementari) e bimbi gratis (tutto trattabile)

lunedì 1° gennaio 2018 – 51° Giornata per la Pace

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

martedì 2 gennaio, Ss. Basilio e Gregorio Nazianzeno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 3 gennaio, Ss. Nome di Gesù

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì 4 gennaio

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 5 gennaio

9.00 (c/o Suore): s. Messa

 

sabato 6 gennaio, Epifania del Signore

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

2° Domenica dopoNatale

Battesimo del Signore

sabato 6 gennaio

16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 7 gennaio

9.15 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

lunedì 8 gennaio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00: Ascolto comunitario della Parola di Dio

 

L’orario della s. Messa feriale può cambiare in relazione agli impegni delle Suore (e anche gli altri è sempre meglio controllarli, si sa che il don è un po’ svanito)

 

La “polentata”, nella “Festa del patrono ritrovato”, era rivolta a tutti i collaboratori della Parrocchia. Quanti di essi, pur magari non potendo partecipare, si sono però sentiti “interpellati” ?

E, se no, come mai?

NB: in ogni caso, grazie ai cuochi e ai partecipanti, pur trattandoci sontuosamente, abbiamo raggranellato altri 550,00 € per migliorare i nostri locali.

Parrocchialino dal 9 al 18 dicembre 2017

Argomenti vari Commenti disabilitati

Inizio della Buona Notizia”

(Marco 1, 1)

9-18 dicembre 2017

parrocchia: 051.86.15.05, don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”, con sezione Primavera:

tel. 051.86.26.79, mail: scuoladonpasti@gmail.com

(sarebbe più carino integrale, ma non c’è lo spazio) 

Il primo discorso

del vescovo di Milano Delpini:

La «decima» del Vescovo

di Giacomo Poretti

 

A volte i vescovi, se si mettono di impegno, sono capaci di rovinarti la vacanza meglio delle mogli o della propria squadra di calcio. Sì, perché un milanese aspetta sant’Ambrogio come il resto d’Italia aspetta Ferragosto. Sant’Ambrogio arriva in un momento dell’anno che si situa tre mesi dopo la fine delle vacanze (a questo punto dell’anno il milanese è già agonizzante) e a due settimane dal Natale (dove svariati milanesi in genere soccombono).

(…) il Vescovo ci tiene a farsi sentire il giorno di sant’Ambrogio. Questo Vescovo, che si è insediato appena dopo le vacanze, proprio alla vigilia del 7 dicembre non gli è venuto in mente di sparare questa bomba del discorso sul buon vicinato e la decima? Ha cominciato con l’elogio e il ringraziamento praticamente di tutti quelli che lavorano a Milano, che di solito uno in quelle circostanze lì attacca coi soliti ringraziamenti dell’autorità, dello sponsor, di chi ha messo i fiori, di chi offre il salame e la fontina per l’aperitivo e poi finisce lì.

E invece questo Vescovo di Milano ha ringraziato tutti a uno a uno, tutte le categorie di lavoratori, anche i bidelli, le guardie carcerarie, quelli che ti danno il numerino al Tribunale per stare in coda, gli insegnanti di applicazioni tecniche, gli infermieri, gli stradini, e ha detto che tutti siamo utili (…).

Dopo i ringraziamenti il Vescovo ha preso coraggio e deve essersi detto ‘chi se ne frega, io la sparo più grossa’ e ha tirato fuori la storia del buon vicinato (…) e così il Vescovo ha insistito sul fatto che dobbiamo diventare dei buoni vicini e anche pensare a loro.

Pensare ai vicini? Ma non abbiamo già tante cose a cui pensare? E come? E qui il Vescovo ha pensato ‘ o la va o la spacca’, tanto ormai, deve essersi detto, ‘al massimo mi tagliano le gomme della bicicletta’. Ha detto che bisogna ripristinare la decima! Ma non quella in denaro, che al limite uno può sempre millantare di essere più povero di un clochard, no, il Vescovo intende la decima del proprio tempo da mettere a disposizione degli altri: «Ogni dieci parole che dici, ogni dieci discorsi che fai, dedica al vicino di casa una parola amica, una parola di speranza e di incoraggiamento. Se sei uno studente o un insegnante, ogni dieci ore dedicate allo studio, dedica un’ora a chi fa fatica a studiare. Se sei un ragazzo che ha tempo per praticare sport e divertirsi, ogni dieci ore di gioco, dedica un’ora a chi non può giocare, perché è un ragazzo come te, ma troppo solo, troppo malato. Se sei un cuoco affermato o una casalinga apprezzata per le tue ricette e per i tuoi dolci, ogni dieci torte preparate per casa tua, dedica una torta a chi non ha nessuno che si ricordi del suo compleanno. Se disponi di una casa per te e per la tua famiglia, ogni dieci accorgimenti per abbellire casa tua, dedica un gesto per abbellire l’ambiente intorno.

Naturalmente la regola delle decime potrebbe essere anche molto più impegnativa se si passa ad esempi più consistenti: ogni dieci case che affitti… ogni dieci euro che spendi… ogni dieci libri che compri… ogni dieci viaggi che fai…». Adesso capite perché il Vescovo ci ha rovinato il ponte di sant’Ambrogio? Perché noi milanesi non riusciamo a tirarci indietro quando c’è da fare qualche cosa di buono, non a caso si dice della nostra città «Milan con el cöer in man»: infatti è da mercoledì pomeriggio che stiamo pensando a come dedicare una decima del nostro shopping compulsivo; in cosa commutare una decima di happy hour; cosa potrà diventare una decima del nostro ozio televisivo; e una decima delle nostre sfuriate in quale cosa si decanterà; si potrà modificare almeno di una decima la nostra alterigia?; e il nostro orgoglio è intaccabile da una decima di umiltà? (…).

2° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie:

OLIO DI OLIVA

Preghiera universale:

1-Perché ogni Parola di Dio sia sempre una “Nuona Notizia” per gli uomini, 2-Perché ogni uomo lasci una buona eredità a chi lo segue,

3-Perché la consolazione del Signore passi attraverso le nostre mani e le nostre parole,

4-Perché il Signore sia “misericordia e salvezza” per tutti i defunti,

5- … e perché la nostra comunità porti a Cristo le persone che le sono affidate

sabato 9 dicembre, 16.00 (san Petronio): s. Messa

Domenica 10 dicembre

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Giuseppe Bonanno)

11.00 (san Petronio): s. Messa (def. suor Ida Tranquillini)

 

lunedì 11 dicembre, s. Giovanni Damasceno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

martedì 12 dicembre, 18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 13 dicembre, s. Lucia, 18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì14dicembre, s. Giovanni della Croce

20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 15 dicembre, 18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

3° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie:

DETERSIVO PER LAVATRICE

sabato 16 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa (deff. fam di Anna)

Domenica 17 dicembre

tanti Auguri papa Francesco!

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

 

lunedì 18 dicembre

20.30 (Gesù Povero): s. Messa della Novena di Natale

21.00: Ss. Confessioni in preparazione al s. Natale

Con parte dei proventi della Festa parrocchiale

-e con quelli degli eventi futuri-

il “Ristorante” è stato provvisto di riscaldamento

 

cominciate quindi a programmare

il 31 dicembre/1° gennaio

(… non dirò mai: “l’ultimo dell’anno”!)

 

Parrocchialino dal 2 al 10 dicembre 2017

Argomenti vari Commenti disabilitati

Sperare contro ogni speranza…”

(cfr. Romani 4, 18)

2-10 dicembre 2017

parrocchia: 051.86.15.05, don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”, con sezione Primavera:

tel. 051.86.26.79, mail: scuoladonpasti@gmail.com

lInizio dell’Anno liturgico

(festivo B/Marco -feriale II/Pari)

Buon Anno nel Signore

1° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie: TONNO

Preghiera universale

1-Perché il centro della nostra vita sia il Signore che viene,

2-Perché la speranza spinga ogni uomo a impegnarsi con tutto sé stesso,

3-Perché chi è stanco e sfiduciato scopra finalmente le proprie capacità e quanto la società si aspetti da lui,

4-Perché il Signore manifesti il suo volto lieto a tutti i defunti,

5-e infine perché la nostra comunità si lasci plasmare dalle mani di Dio: la Parola e i Sacramenti,

sabato 2 dicembre (santa Bibiana)

16.00 (san Petronio): s. Messa (def. Guido Cacciari)

Domenica 3 dicembre

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa (def. Gianfranco Donini; def. Luigi Gamberini)

 

llunedì 4 dicembre, s. Giovanni Damasceno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00, come ci chiede il Vescovo: lectio sul vangelo di Emmaus:

Dalla Lettera pastorale “Non ci ardeva forse il cuore” (parte seconda: “L’icona dei Discepoli di Emmaus. La centralità della Parola di Dio nella nostra Chiesa”) di mons. Matteo Zuppi, vescovo di Bologna

TRE TAPPE PER L’ANNO 2017–2018 Le Tre tappe del cammino sinodale per continuare a leggere assieme l’Evangelii Gaudium e camminare secondo la sua prospettiva:

Prima tappa. Lectio sul vangelo di Emmaus Ci interroghiamo e ci confrontiamo sulla situazione dei due discepoli pensando a noi, alle nostre comunità, agli uomini che vivono alla ricerca di speranza, vittime della disillusione, delle tante difficoltà e della solitudine. Abbiamo già esercitato nell’anno passato quest’antico esercizio della Lectio divina sul brano di Matteo. L’invito è vivere la prima tappa mettendosi in ascolto della pagina di Luca come un esercizio perché quelle parole possano scendere nei nostri cuori e diventare la nostra storia, la nostra sequela, la nostra responsabilità perché quella parola diventi “carne”. Queste pagine intendono offrire solo alcune riflessioni che mi auguro possano aiutare. Ma è indispensabile che sia l’intera comunità cristiana a lasciarsi interrogare dalla Parola di Dio. San Gregorio Magno, un maestro nella Lectio, per convincere i suoi fedeli che era indispensabile anche per lui l’ascolto che i fedeli laici facevano delle Sante Scritture, diceva che molte cose delle sante pagine bibliche le aveva comprese proprio a partire dai fedeli. Sono convinto che tale esercizio di ascolto, di preghiera, di interpretazione sia un compito indispensabile che le comunità cristiane sono chiamate a vivere non solo per l’arricchimento personale e delle singole comunità, ma anche per far crescere la coscienza comune dell’intera Chiesa diocesana. Come vorrei che potessimo ripetere per la nostra Chiesa quel che l’apostolo Paolo scriveva ai Corinzi: «La nostra lettera siete voi, una lettera di Cristo, scritta non con inchiostro, ma con lo Spirito del Dio vivente» (2 Cor 3,3).

lmartedì 5 dicembre

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

Festa Di SAN NICOLA,

PATRONO RITROVATO

lmercoledì 6 dicembre, san Nicola di Myra (di Bari)

20.30 (san Petronio): s. Messa della solennità

 

lgiovedì7dicembre, s. Ambrogio

18.10 (c/o Suore): s. Messa

ore 20.00: POLENTATA

Prenotazioni:

entro Domenica 3 al 377.293.49.12.

Quote:          

dai 6 ai 14 anni: 5,00 euro,

dai 15 anni in poi 15,00 euro

 

lvenerdì 8 dicembre, Immacolata Concezione della B. V. Maria

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Ave, Antonio e Tiziana; deff. Giuseppina ed Elio)

11.00 (san Petronio): s. Messa

 

l 2° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie: OLIO DI OLIVA

sabato 9 dicembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

Domenica 10 dicembre

  9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Giuseppe Bonanno)

11.00 (san Petronio): s. Messa (def. suor Ida Tranquillini)

 

 

Mercatino Caritas

a Sant’Andrea di Castel Maggiore (via Chiesa 78):

sabato 2 e Domenica 3 dicembre: ore 9.30-18.00

Mercatino

del quasi nuovo, del vecchio, dell’usato
e cose artigianali e natalizie

s. Giovanni Battista di Trebbo di Reno

venerdì 8 dicembre: ore 9.30-12.30

domenica 10 dicembre: ore 9.30-12.30 e 15.30-18.30
sabato 16 dicembre: ore 15.30-18.30

domenica 17 dicembre: ore 9.30-12.30 e 15.30-18.30

 

Parrocchialino dal 25 novembre al 4 dicembre 2017

Argomenti vari Commenti disabilitati

“Venite, benedetti del Padre mio …”

(Matteo 25, 34)

25 novembre 4 dicembre 2017

parrocchia: 051.86.15.05, don 377.293.49.12, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”, con sezione Primavera:

tel. 051.86.26.79, mail: scuoladonpasti@gmail.com

7 DICEMBRE, sala RISTORANTE:

POLENTATA

perché i tanti membri e collaboratori

della parrocchia si conoscano tra loro

Prenotazioni: entro Domenica 3 dicembre al 377.293.49.12.

Quote: dai 6 ai 14 anni: 5,00 euro, dai 15 anni in poi 15,00 euro

 

34° Domenica del Tempo Ordinario

N. S. Gesù Cristo Re dell’Universo

Preghiera universale:

1-Perché la Chiesa, come Cristo suo sposo, regni servendo il mondo,

2-Perché gli uomini si giochino la vita nel tèssere tra loro rapporti positivi,

3-Perché Dio, che sarà tutto in tutti, lo si riconosca già presente nei poveri,

4-Perché tutti i defunti regnino in eterno e nella gioia con Dio,

5-Perché lo Spirito raduni nella parrocchia le persone di buona volontà

sabato 25 novembre

GIORNATA DELLA COLLETTA ALIMENTARE

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 26 novembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Lina e Giuseppe Gozza)

e Te Deum di ringraziamento di fine Anno

11.00 (san Petronio): s. Messa

e Te Deum di ringraziamento di fine Anno

20.45: prove di canto del Coro

 

lunedì 27 novembre

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

martedì 28 novembre

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 29 novembre

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì30novembre, s. Andrea apostolo

20.00 (Gesù Povero): s. Messa per gli operatori Caritas

 

venerdì dicembre

16.10 (c/o Suore): s. Messa

 

Inizio dell’Anno liturgico

(festivo B/Luca -feriale II/Pari)

1° Domenica di Avvento

La Caritas raccoglie: TONNO

sabato 2 dicembre (s. Bibiana)

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 3 dicembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa (def. Gianfranco Donini; def. Luigi
Gamberini)

 

lunedì 4 dicembre, s. Giovanni Damasceno

18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00, come ci chiede il Vescovo: lectio sul vangelo di Emmaus:

Dalla Lettera pastorale “Non ci ardeva forse il cuore” (parte seconda: “L’icona dei Discepoli di Emmaus. La centralità della Parola di Dio nella nostra Chiesa”) di mons. Matteo Zuppi, vescovo di Bologna

TRE TAPPE PER L’ANNO 2017–2018 Le Tre tappe del cammino sinodale per continuare a leggere assieme l’Evangelii Gaudium e camminare secondo la sua prospettiva:

Prima tappa. Lectio sul vangelo di Emmaus Ci interroghiamo e ci confrontiamo sulla situazione dei due discepoli pensando a noi, alle nostre comunità, agli uomini che vivono alla ricerca di speranza, vittime della disillusione, delle tante difficoltà e della solitudine. Abbiamo già esercitato nell’anno passato quest’antico esercizio della Lectio divina sul brano di Matteo. L’invito è vivere la prima tappa mettendosi in ascolto della pagina di Luca come un esercizio perché quelle parole possano scendere nei nostri cuori e diventare la nostra storia, la nostra sequela, la nostra responsabilità perché quella parola diventi “carne”. Queste pagine intendono offrire solo alcune riflessioni che mi auguro possano aiutare. Ma è indispensabile che sia l’intera comunità cristiana a lasciarsi interrogare dalla Parola di Dio. San Gregorio Magno, un maestro nella Lectio, per convincere i suoi fedeli che era indispensabile anche per lui l’ascolto che i fedeli laici facevano delle Sante Scritture, diceva che molte cose delle sante pagine bibliche le aveva comprese proprio a partire dai fedeli. Sono convinto che tale esercizio di ascolto, di preghiera, di interpretazione sia un compito indispensabile che le comunità cristiane sono chiamate a vivere non solo per l’arricchimento personale e delle singole comunità, ma anche per far crescere la coscienza comune dell’intera Chiesa diocesana. Come vorrei che potessimo ripetere per la nostra Chiesa quel che l’apostolo Paolo scriveva ai Corinzi: «La nostra lettera siete voi, una lettera di Cristo, scritta non con inchiostro, ma con lo Spirito del Dio vivente» (2 Cor 3,3).

 

 

Mercatino Caritas

a Sant’Andrea di Castel Maggiore (via Chiesa 78):

sabato 25 e Domenica 26 novembre: ore 9.30-18.00

giovedì 30 dicembre ore 14.00-20.30

sabato 2 e Domenica 3 dicembre: ore 9.30-18.00

 

Parrocchialino dal 18 al 26 novembre 2017

Argomenti vari Commenti disabilitati

“ … IN QUESTA CITTÀ IO HO

UN POPOLO NUMEROSO” (Atti 18, 10)

18-26 novembre 2017

parroco 377.293.49.12

(per ora non chiamate lo storico 333.522.79.08),

parrocchia: 051.86.15.05, diacono: 338.387.98.61;

mail: parrocchiadifuno@virgilio.it;

news: http://bollettino-funo.blog.tiscali.it

scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”, con sezione Primavera:

tel. 051.86.26.79, mail: scuoladonpasti@gmail.com

1° festa del PATRONO RITROVATO

7 DICEMBRE, sala RISTORANTE

POLENTATA

polenta al ragù, ai funghi o con formaggio, salsiccia alla griglia, terrina, dolci, caldarroste e vino nuovo!

Vorremmo che i tanti membri e collaboratori della parrocchia

si conoscessero tra di loro

Prenotazioni al 377.293.49.12,

      entro Domenica 3 dicembre.

Quote: dai 6 ai 14 anni: 5,00 euro,

        dai 15 anni in poi 15,00 euro

 

33° Domenica del Tempo Ordinario

1° Giornata dei Poveri

Al qual proposito, prima di cavarcela con qualche elemosina, sarebbe carino farci alcune domande del tipo:

-perché ci sono i poveri ???

-perché noi non facciamo parte del loro numero (non è necessario riconoscerci egoisti, ma anche solo semplicemente accorgerci quale fortunata occasione non ci ha fatto finire a vivere sotto i ponti) ???

-perché in queste “giornate”/”messaggi”/”documenti” … si dà per scontato che la Chiesa/i cristiani deve/devono fare qualcosa “per” i poveri, il che significa che NON è/siamo povera/i ???

-perché, visto che i “poveri” ci hanno fato un poderoso aiuto per la Festa patronale, non ci chiediamo se a Funo non dovremmo invece celebrare la “Giornata dei Benestanti” … accolti dai poveri ???

-perché il “povero™” sta diventando un brand che è trendy accogliere, laonde per cui alcuni nostri normalissimi parrocchiani, con il loro bravo marchietto in fronte, oggi sono “accolti” altrove ???

Preghiera universale

1-Perché facciàmo fruttare i doni di natura e di grazia che Dio ci ha elargito, 2-Perché ogni persona sia vigile, lucida e sobria,

3-Perché la fede dia ardire e coraggio a chi dubita di sé e delle proprie doti, 4-Perché tutti i defunti possano rimanere con Dio e in Dio per sempre,

5-Perché qualunque cosa facciàmo, la facciàmo nel modo migliore possibile

sabato 18 novembre

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 19 novembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (san Petronio): s. Messa

 lunedì 20 novembre, 18.10 (c/o Suore): s. Messa

21.00: ascolto comunitario della Parola di Dio: il Giubileo

 

martedì 21 novembre, Presentazione della B. V. Maria

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

mercoledì 22, s. Cecilia

18.10 (c/o Suore): s. Messa

 

giovedì23novembre, s. Clemente; s. Colombano

20.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Giuseppina e Vincenzo D’Avino, deff. Mariano Di Nuovo e Luciano Facchini)

ore 20.30 nel salone parrocchiale:

conferenza della dott.ssa Luisa Bassani Leoni sui seguenti argomenti richiesti dai genitori:

“Capire e gestire i capricci;

la relazione tra fratelli: come intervenire per l’armonia familiare”

 

venerdì 24 novembre, Ss. Martiri Coreani

06.50 (c/o Suore): s. Messa

 

34° Domenica del Tempo Ordinario

N. S. Gesù Cristo Re dell’Universo

sabato 25 novembre

GIORNATA DELLA COLLETTA ALIMENTARE

16.00 (san Petronio): s. Messa

 

Domenica 26 novembre

9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Lina e Giuseppe Gozza) e Te Deum di ringraziamento di fine Anno

11.00 (san Petronio): s. Messa  e Te Deum di ringraziamento di fine Anno


WordPress Theme & Icons by N.Design Studio. WPMU Theme pack by WPMU-DEV.
Entries RSS Comments RSS Accedi